vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Plesso serricolo di Imola

Il complesso serricolo è costituito da un ombraio e da serre in vetro completamente climatizzate e automatizzate, con bancali riscaldati e impianti di gestione della fertilizzazione e di demineralizzazione dell’acqua irrigua.

Permette di condurre attività sperimentali e didattiche, quali esercitazioni e tesi, inerenti alla propagazione, nutrizione e programmazione delle fasi fenologiche di piante in fuori suolo, ornamentali e per il paesaggio, e di sperimentare direttamente la gestione del microclima in ambiente protetto e le interazioni fra i parametri climatici.

Inoltre, nel settore dedicato alla Patologia vegetale, vengono affrontati gli aspetti sanitari delle piante ornamentali ed officinali, con particolare riferimento a quelle presenti nelle aree Verdi (pubbliche o private) ed in ambito produttivo.

Attivita didattica

Vengono coltivati esemplari di piante da interno, fiorite e a fogliame decorativo per il riconoscimento varietale e vengono effettuati taleaggi e semine di specie erbacee ed arbustive. L’analisi dei dati storici inerenti ai parametri climatici permette inoltre di confrontare l’andamento di temperatura e umidità in relazione alle condizioni climatiche esterne e alle caratteristiche della struttura terricola. Il "Corso di laurea in Verde ornamentale e tutela del paesaggio" si avvale delle strutture di questo plesso quale importante supporto per la didattica.

Infatti, relativamente agli aspetti fitosanitari, le piante sintomatiche, reperite nei diversi ambienti di crescita o conferite da Aziende floro-vivaistiche, sono utilizzate nel corso delle esercitazioni per la diagnosi visiva (indispensabile per il riconoscimento della malattia) e la trasmissione dei patogeni su piante sane di saggio tramite inoculazioni meccaniche ed innesti.

Attività di ricerca

Vengono condotti screening varietali di specie erbacee per lo xerogardening, utilizzabili in sistemi verdi innovativi, quali il verde pensile orizzontale e verticale e vengono valutate nuove formulazioni fertilizzanti per piante in contenitore. L’ombraio ospita arbusti ornamentali in contenitore, in prova per quantificare la capacità delle singole specie di fissare nei tessuti i metalli pesanti legati all’inquinamento urbano da traffico.

Le attività pratiche eseguite in serra sugli esemplari vegetali sintomatici costituiscono una fase importante della “diagnosi”: ogni malattia viene studiata al fine di identificare il patogeno o i patogeni coinvolti  fornendo così risposte utili ai produttori di specie ornamentali, ai tecnici del “Verde” e a tutti coloro a cui sta a cuore la salute delle piante. Dal punto di vista fitosanitario, la serra deve essere considerata un luogo dinamico e vario, punto di incontro tra competenze diverse e, quindi, il giusto connubio tra Didattica e Ricerca scientifica.

Documenti