vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Patologia Vegetale e Fitoiatria

L’area svolge ricerca di base ed applicata nell’ambito della Patologia vegetale e della Fitoiatria

Ha come obiettivo primario lo studio delle principali entità  patogene delle piante (virus e viroidi, fitoplasmi, batteri, funghi e fattori abiotici di varia natura), avvalendosi anche delle più avanzate tecniche biochimiche e molecolari,  per la loro identificazione e caratterizzazione e per la valutazione delle interazioni con le piante.

Tali conoscenze sono utilizzate per la messa a punto e ottimizzazione delle più idonee strategie di protezione che, partendo da materiale di riproduzione  sano (o risanato) e utilizzando razionalmente e in maniera integrata i  moderni mezzi tecnici, consentano  una difesa rispettosa dell’ambiente, della biodiversità e della salute dell’uomo.

A tal fine, sono oggetto di studio e valutazione prodotti chimici ecocompatibili,  mezzi fisici e mezzi biologici (microrganismi antagonisti, sostanze naturali, induttori di resistenza). Sono, altresì, studiati gli effetti delle tecniche di difesa, così come degli agenti di malattie e dei loro metaboliti (micotossine e batteriotossine), sulla qualità igienico-sanitaria e nutrizionale dei prodotti.

In una strategia di filiera vengono sperimentati anche i mezzi per la protezione post raccolta dei prodotti vegetali mediante la catena del freddo, l’atmosfera controllata, modificata e dinamica. Nell’ambito della micologia applicata alle piante forestali vengono studiate le malattie ad eziologia semplice o complessa (deperimenti) e le comunità ectomicorriziche.

In evidenza

Contatti

Patologia Vegetale e Fitoiatria

2° piano ala nord, viale Fanin, 46 e 2° piano ala ovest viale Fanin, 42

40127 - Bologna

tel: 051-2096546